UNA NUOVA ITALIA: + TERRITORI – STATO

Il dado è tratto

Il portavoce del governo (Sarzanini sul Corriere) dà per scontata una stretta illiberale sui non vaccinati per costringerli a vaccinarsi. Stretta invocata ormai dai governatori delle regioni (la maggior parte di matrice di centrodestra, tanto per marcare l'inesistente...

Non è bene ciò che è comune, è bene ciò che è bene

Mi colpisce sempre e mi fa arrabbiare il modo opportunista di ragionare di sedicenti liberali che tendono a giustificare l'imposizione di interventi autoritari che loro ritengono giusti, ma che sono al contempo lesivi del diritto individuale a non essere aggrediti. Le...

L’Italia è liberista?

di Pietro Agriesti.   Leggo molti usare il termine neoliberismo per l'Italia.   Il liberismo è come ci insegna Mises rispetto dei diritti di proprietà, libero scambio, libero mercato e libera concorrenza. Per quanto ci si metta davanti neo, non si potrà intendere con...

Dalle piazze free vax un’alleanza contro il regime

di Carlo Lottieri   C’è un altro punto, da considerare. Oltre che composite sul piano ideologico, le piazze sono naturalmente locali. Non c’è un unico movimento contro il vaccino di Stato e contro l’emergenzialismo giustificato dal Covid-19: ce n’è uno per città....

Lettera di un Medico Ignoto

Dati i tempi che stiamo vivendo, i miei studi universitari di medicina finiscono piano piano per riaffiorare, e le vecchie conoscenze si rafforzano di nuovi, per me inediti contenuti, che mi portano a conclusioni che forse vale la pena condividere, nella speranza che...

“Perché, e come, Forza Guardiana e Nuova Costituente possono cooperare” di Carlo Lottieri

di Carlo Lottieri  La proposta avanzata a Nuova Costituente da parte di Forza Guardiana e Aurelio Mustacciuoli merita la massima attenzione. Nel suo intervento del 19 marzo, in occasione di un dibattito on-line sulla questione delle città-stato, e poi anche in uno...

Era scontato che finisse così

Fase uno: la libertà di mercato. Dinanzi alla pandemia in tutto il mondo una grande quantità di risorse intellettuali, spirituali, economiche e imprenditoriali si è orientata a trovare vaccini in grado di fronteggiare il Covid-19. In tempi record si è vista emergere...

Anarchia o Dirigismo?

La domanda è mal posta, direbbe Popper, e se fosse ancora fra noi, inizierebbe una filippica che potrebbe durare un paio di giorni e ci scriverebbe sopra un tomo di 1200 pagine. Ma qui siamo in un luogo virtuale dove le persone al massimo possono dedicare pochi minuti...

Più autonomia ai territori e meno centralismo. Una proposta politica a Nuova Costituente da parte di Forza Guardiana.

Venerdì scorso si è discusso con Carlo Lottieri ed altri amici di autonomia e centralismo nell’ambito del webinar “Città Stato, quattro punti di vista: Trieste, Milano, Venezia e Pantelleria (il video è disponibile sulla pagina Facebook di libplus e oggi lo metterò...

L’etica di Caino

In questi mesi ho visto una radicalizzazione ideologica crescente che ha portato persone che prima pensavano di avere molto in comune ad avere confronti violenti. Faccio outing; io stesso, non sono stato immune da questo fenomeno. E ho fallito nella ricerca pacata di...

Social juice

Il luogo dove muore lo stato di diritto è quello dov'è nato, nella testa delle persone. (Mauro Gargaglione)

read more

Avete visto che è bastato che un po’ di bravi genitori si mobilitassero e riaprono non poche scuole dopo Pasqua?Il governo non ha altro potere che quello che la vostra acquiescenza gli accorda....

read more
Lo stato forte

Lo stato forte

Sono sempre le stesse argomentazioni ci vogliono le regioni sopra comuni e province, lo stato centrale nazionale sopra le regioni, l’Europa sopra le nazioni, e così via.. è sempre esattamente lo stesso discorso, una noia mortale. D’altronde Draghi è un banchiere centrale. La verità che non comprende chi invoca il ritorno dello Stato forte, è che se oggi vede uno stato che gli appare debole, confuso, inefficiente, iper burocratico, sprecone, non è perché la politica e lo Stato si sono ritirati e hanno ceduto il passo al privato e al mercato, ma perché più lo Stato, la politica e la burocrazia crescono, più diventano inefficienti, confusi, contraddittori, incapaci. È troppo per funzionare. Troppe tasse, troppa spesa, troppo debito, ma anche troppe leggi, regole e norme, troppe persone, troppi dipartimenti, troppe complicazioni e contraddizioni. Sono anni che per es. lo Stato stesso non rispetta più la sua stessa legalità. Che produce norme a vuoto. Che produce leggi impossibili che non...

read more

Editoriale

Il dado è tratto

Il portavoce del governo (Sarzanini sul Corriere) dà per scontata una stretta illiberale sui non vaccinati per costringerli a vaccinarsi. Stretta invocata ormai dai governatori delle regioni (la maggior parte di matrice di centrodestra, tanto per marcare l'inesistente rapporto tra il centrodestra di oggi - del centrosinistra già sappiamo - e i principi liberali) che guardano ammirati all'esempio austriaco, ovvero al fatto che quando una persona deve scegliere tra gli arresti domiciliari e un trattamento sanitario, sceglie "liberamente e volontariamente" il secondo.   Quindi a fronte di una emergenza ancora inesistente nei fatti, ma paventata dai numeri dei contagi crescenti all'estero, la strada scelta dal governo è quella di criminalizzare il 10% di cittadini non vaccinati (probabilmente i meno a rischio essendoci tra questi i giovani e le persone che hanno già contratto il virus) per obbligarli al vaccino al fine di "proteggere (!?) i vaccinati", invece di concentrarsi sulle cure e su quei circa sei milioni che si sono vaccinati entro maggio scorso in possesso di un green pass ormai farlocco in quanto (sempre secondo la scienza) non più rappresentativo di persone realmente immunizzate, persone, tra l'altro appartenenti in larga misura ai soggetti anziani e deboli, tra i primi a essersi vaccinati.   Stiamo assistendo quindi al perfetto esempio paventato dai libertari, ovvero di un regime che fa scelte coercitive tecnicamente sbagliate e in grado di "uccidere" letteralmente delle persone (quelle che muoiono per effetti avversi al vaccino e che si ammalano e muoiono perché pensano di essere protette) ma che si sente legittimato a farle anche se violano la libertà individuale.   È evidente che decidere di vaccinare tutti invece di informare una larga fetta di popolazione a rischio che avrebbe bisogno di una terza dosa per mantenere l'immunizzazione e rendergliela disponibile affinché possa scegliere volontariamente di farlo (come farebbe senz'altro) è una decisione...

read more

Vacche pezzate e filosofi alla mentuccia

La notte è nera e, sebbene le vacche non siano nere né brune ma pezzate e il cioccolato sia al latte, nella nera notte non si vede nulla. Si sentono però i campanacci a rassicurarci che la democrazia è ben viva e solida.Non siamo qui a coccolare i gatti. I filosofi...

Filosofi mentecatti

o alla mentuccia, perché mentono. Nera è la notte quando la luce della ragione è in mano a filosofi alla menta piperita e quando la menzogna non si distingue dalla sciatteria e la sciatteria dall'indolenza.Nera è la notte e le vacche non sono né bianche né nere, ché...

Si ciurla nel manico

Nella notte nera, cupa e ruggente, (la vacche sono tutte nere e non si vede una benamata fava) tocca andare solitari, a tentoni e, quando si è fortunati, guidati da una fioca stella. Ma si va, in compagnia del gatto non morto e non vivo. Ma qualcuno è morto, per noi,...

Sermone domenicale

Nella notte nella quale la vacche sono tutte nere, ma nere proprio, non può mancare la miseria della filosofia. Nella scatola dove il gatto non si sa se è morto o se è vivo, se la apriamo, vediamo che qualcosa è morto di certo ed è l'idea di libertà.Da cosa si deduce?...

Obiezioni allo stato estinto

(continua) Quando osservo che lo stato è estinto mi si obietta, non senza ragione, che esso è presente in tutte le manifestazioni della vita civile ed entra nelle più minuziose fessure dell’esistenza. Che determina e controlla fin nei dettagli i comportamenti anche...

Adam Smith – La ricchezza delle nazioni

Il 9 marzo del 1776 Adam Smith, economista e filosofo scozzese, pubblicava “La ricchezza delle nazioni”. Questo testo è la chiave di lettura dell’economia di mercato ed il caposaldo della cultura liberista. Questo libro è un mosaico che possiede un’attualità...

Modelli a confronto

C'è il modello Texas. Vaccino per chi lo desidera, non più restrizioni e tutto aperto. Poi c'è il modello Draghi (non Speranza, che è un miserando Provolino, ma Draghi/Mattarella), pass vaccinale, vaccini per pochi, coprifuoco, mascherine obbligatorie e tutto chiuso....

PACMAN vs ADACQUA

Stavo pensando di lanciare su vasta scala, con i mirabolanti "soldi del contribuente", la vaccinazione anti covid ad acqua. Per non tediarvi con tutte le nostre valutazioni da virologi, che tanto non le leggete nemmeno, ho pensato di fare uno schema di confronto tra -...

Stato estinto

Quando si dice che lo stato è estinto non s’intende dire che è scomparso. Lo stato è ben presente nella nostra vita, come tutti quelli che lavorano e vivono ben sanno.Ma anche i cadaveri non sepolti sono presenti, ingombrano e per di più emanano miasmi tremendi. Non...

ANARCHIA O DIRIGISMO?

Anarchia o dirigismo?La domanda è mal posta, direbbe Popper e se fosse ancora fra noi, inizierebbe una filippica che potrebbe durare un paio di giorni e ci scriverebbe sopra un tomo di 1200 pagine. Ma qui siamo in un luogo...

Una società matura o una società impaurita

Alla domanda "perché si fa tutto questo?". La risposta di chi pensa di essere nel giusto è "Lo si fa perché è necessario". Supponiamo lo sia (ma non lo è, è evidentemente una delle scelte possibili); si tratta pur sempre di drastiche riduzioni di libertà civili ed economiche. Dovrebbe esserci la massima attenzione a far percepire queste misure come temporanee, a scusarsi con la popolazione per il disagio. I media dovrebbero fare le pulci al governo per verificare se veramente sono necessarie e verificarne i risultati. I costituzionalisti dovrebbero scrivere articoli su articoli sul pericolo...

read more

Breve digressione economica

di Federico Tagliavini I grafici postati sono: l'offerta di moneta dell'Eurozona e il costo del debito pubblico italiano. Causa ed effetto. Ragioniamo un attimo sul secondo: come è possibile che nel 2000 il debito pubblico italiano costa di interesse il 4,7%, mentre oggi - nel 2020 (ma anche nel 2019 cambia poco) costa meno dell'1%? Eppure uno dei principi base è che il costo del debito viene determinato in primis dallo stato di "salute" del debitore. Non credo ci siano dubbi sul fatto che lo stato di salute dell'Italia nel 2020 è decisamente peggiore di quello che aveva nel 2000: il debito pubblico rispetto ad allora è cresciuto di circa 50 punti percentuali sul PIL, la crescita del PIL nel periodo 2001-2019 è stata pressochè pari a 0 mentre nel 2020, complice la pandemia, abbiamo registrato un tonfo di -9% secco. A ciò aggiungiamo le prospettive demografiche a dir poco nere che non fanno di certo sperare in chissà quale inversione di tendenza nei prossimi anni. Allora perchè il costo del debito pubblico è addirittura nettamente diminuito negli ultimi 20 anni? La risposta sta nell'altro grafico: offerta di moneta in crescita in via esponenziale. Negli ultimi 20 anni l'offerta di...

read more

28 – Monetarismo e Scuola Austriaca

da "La Grande Depressione", 1963, di Murray N. Rothbard, Introduzione alla seconda edizione, 1971, pag. 19-20   Assieme alla rinnovata enfasi sul ciclo economico, la fine degli anni 60 ha visto emergere la scuola monetarista di Chicago, capeggiata da Milton Friedman,...

27 – Società di ceto e capitalismo

da "La mentalità anticapitalistica", di Ludwig von Mises, 1956, pag. 26-28 È abbastanza usuale paragonare gli imprenditori ed i capitalisti dell'economia di mercato agli aristocratici di una società di ceto. Alla base del paragone, vi sono le ricchezze comuni ad...

26 – Una “società commerciale” può sopravvivere ?

UNA "SOCIETÀ COMMERCIALE" PUÒ SOPRAVVIVERE? da "L'ordine senza piano" di Lorenzo Infantino, 2011, pag.34-35 Occorre capire, aggiunge Mandeville, che "chiunque abbia qualche amor proprio terrà in debito conto la propria reputazione. Se sa di correre grossi rischi di...

25 – Mises e Rothbard: punti di dissenso

Da "La Grande Depressione" di Murray N. Rothbard. Prefazione di Lorenzo Infantino, pag. 29 - 31 Se Mises e Rothbard sono stati accomunati dall'idea del mercato come luogo della scelta e come strumento di libertà, su altri punti si sono trovati su sponde contrapposte....

Cancel culture

La Sinistra sta giocando un gioco molto duro e molto sporco, infangando come "razzista" tutta la storia della civiltà occidentale. Con questo pretesto la "cancel culture" ha preso di mira personalità come David Hume, Adam Smith, Thomas Jefferson, William Gladstone,...

24 – Errore dell’anarchismo

da "L'azione Umana" di Ludwig von Mises, pag.192-193 Ovviamente, ci sono sempre individui o gruppi di individui il cui intelletto è così limitato da non poter afferrare i benefici che la cooperazione sociale porta loro. Nè mancano persone che, per la debolezza della...

23 – Critica della concezione olistica e metafisica della società

da "L'Azione Umana" di Ludwig von Mises, 1949, pag. 190 - 192 La funzione storica della teoria della divisione del lavoro, come elaborata dall'economia politica britannica da Hume a Ricardo, consiste nella completa demolizione di tutte le dottrine metafisiche...

22 – L’uomo che agisce

da "L'Azione Umana" di Ludwig von Mises, 1949, pag. 57 - 58 L'azione umana è comportamento intenzionale. Possiamo anche dire: l'azione è volontà mobilitata e posta in atto. Il suo tendere a scopi e fini è la risposta dotata di senso dell'io agli stimoli e alle...

21 – Condanna morale del capitalismo

da "La mentalità anticapitalistica" di Ludwig von Mises, 1956, pag. 28 I nemici del capitalismo, conservatori e progressisti, dissentono riguardo alla valutazione dei vecchi standard. Essi concordano però pienamente nel condannare i modelli della società...

20 – Concetto di progresso

da L'Azione Umana di Ludwig von Mises, 1949, pag. 235 Il concetto di progresso e di regresso ha senso soltanto all'interno di un sistema teleologico di pensiero. In tale schema, è ragionevole chiamare progresso l'avvicinamento allo scopo a cui si mira e regresso il...

I libri consigliati da Tramedoro

Politica

Inauguriamo una stagione della politica nuova e rivoluzionaria: la scommessa di Nuova Costituente e Forza Guardiana.

Inauguriamo una stagione della politica nuova e rivoluzionaria: la scommessa di Nuova Costituente e Forza Guardiana.

Qualche giorno fa avevo proposto a Carlo Lottieri di unire le forze e gli obiettivi di Nuova Costituente e Forza Guardiana per la creazione di una nuova e originale forza politica che agisse secondo due direttrici: autonomia territoriale e limitazione del potere centrale. La risposta di Carlo è stata positiva. (Sia la mia proposta che la sua risposta le trovate su libplus.it ai seguenti link....

read more

Eventi

36

Lo sapevate che... la parola obbedienza deriva dal latino ob= dinnanzi e dal verbo audire= ascoltare. Obbedire significa letteralmente ascoltare chi sta dinnanzi, in altri termini, prestare ascolto. Tenendo conto di quest’etimologia, la vera obbedienza non nasce dalla...

1

Noi viviamo seguendo l'esempio altrui e, invece di regolarci secondo ragione, ci lasciamo trascinare dalla consuetudine. Se fossero pochi a fare una cosa, noi non avremmo voglia di imitarli; ma una volta che s'è generalizzata una moda, la seguiamo, nella convinzione...

2

Nella misura in cui l'amore cresce in te, cresce anche la tua bellezza, poiché l'amore è la bellezza dell'anima. Sant'Agostino. (Nella foto: Sandro Botticelli, Nascita di Venere, dettaglio.) Professor Xby Professor X facebook pageTi piace leggere? Ti interessi di...

3

La gente non si accontenta di guadagnare quanto basta per vivere e mantenere la famiglia, di avere un lavoro e di eseguirlo in modo onesto e coscienzioso... no, vuole di più. Vuole esprimere le proprie idee, e realizzare progetti. Gli uomini non desiderano soltanto...

4

Non temete gli uomini e non abbiate paura del domani. Non pensate mai di essere soli o deboli. Il solo nemico che dovete temere siete voi stessi. La paura e la sfiducia nel futuro sono le madri funeste di tutti i fallimenti, e attraggono le cattive influenze e con...

5

Io vorrei farti dormire, ma… come i personaggi delle favole, che dormono per svegliarsi solo il giorno in cui saranno felici. Ma succederà così anche a te. Un giorno tu ti sveglierai e vedrai una bella giornata. Ci sarà il sole, e tutto sarà nuovo, cambiato, limpido....

6

Non ti auguro un dono qualsiasi, ti auguro soltanto quello che i più non hanno. Ti auguro tempo, per divertirti e per ridere; se lo impiegherai bene potrai ricavarne qualcosa. Ti auguro tempo, per il tuo fare e il tuo pensare, non solo per te stesso, ma anche per...

7

Lo sapevate che... Caravaggio venne arrestato per possesso d’armi, condannato per aver insultato le guardie cittadine, accusato di aver lanciato addosso ad un garzone d’osteria un piatto di carciofi, ricercato per aver ferito gravemente un notaio. Tutto questo ha...

8

I mostri esistono, ma sono troppo pochi per essere veramente pericolosi; sono più pericolosi gli uomini comuni, i funzionari pronti a credere e ad obbedire senza discutere. Primo Levi, “Se questo è un uomo” Professor Xby Professor X facebook pageTi piace leggere? Ti...

9

Ma non lo sai che non si è mai soli? E che dovunque ci portiamo addosso tutto il peso del nostro passato e anche quello del nostro futuro? Tutti quelli che abbiamo ucciso sono sempre con noi. E fossero solo loro, poco male. Ma ci sono anche quelli che abbiamo amato,...

Arte

Share This