A tutti i movimenti liberali e libertari: adesso basta parole.

Abbiamo assistito ad una escalation liberticida senza precedenti nella storia repubblicana e non abbiamo fatto niente.

Abbiamo discusso per mesi sulle misure di contenimento corrette in funzione della minaccia pandemica e non abbiamo alzato un dito per esprimere un motivato dissenso.

Ora il problema non è più questo.

Il problema è che in un paese senza cultura della libertà, che ha visto degradare fino ad annichilirsi i principi e i valori liberali al punto da legittimare il linciaggio di persone innocenti, qualunque intervento di contenimento di una minaccia diventa occasione per imporre provvedimenti autoritari.

Nel nostro paese la scienza si trasforma in CTS del politburo e qualunque opinione di uomini di scienza non allineati viene bollata come negazionismo.

Nel nostro paese il ministro della Salute può andare in televisione a dire che, nella attuale situazione di quasi assenza di morti per covid, può essere violata anche la sacralità della propria abitazione e che conta sulla delazione dei cittadini, il tutto senza che venga linciato mediaticamente come meriterebbe e senza che un’opposizione con le palle chieda le sue immediate dimissioni.
Poi ci si stupisce che non viene scaricata la app Immuni, chi mai potrebbe sentirsi tutelato da questi paladini della libertà che vorrebbero invece costringere tutti ad usare l’app di delazione Infami.

Nel nostro paese i cittadini non sono trattati affatto in modo uguale al di là dell’ipocrisia egalitaria dominante, chi vive di lavoro non protetto dallo stato è abbandonato a se stesso e subisce le conseguenze delle decisioni imposte da chi ha lo stipendio assicurato.

Nel nostro paese chi deve garantire la tenuta istituzionale è muto, sordo e cieco e la giustizia rimane immobile, schiacciata dal peso della sua corruzione.

Adesso basta. Dobbiamo iniziare ad opporci in modo civile ma fermo.
Non propongo di farlo nelle strade e nelle piazze, il governo ha trovato il modo di sottrarsi a questa forma di protesta con la scusa delle misure di sicurezza.
Propongo di usare gli strumenti istituzionali e civilissimi a disposizione dei cittadini. Il governo ha violato delle leggi e dei principi costituzionali? Sommergiamoli, seppelliamoli di denunce penali e civili. Facciamogli capire che i cittadini sono contrari alla deriva autoritaria fascista in atto. Perché di questo si tratta, il contenimento della minaccia è passato in secondo piano.

Il movimento libertario e alcuni validi privati professionisti hanno elaborato dei template per fare denunce penali e civili indicando i singoli articoli di legge violati.
Tali template saranno presto disponibili anche sul sito di Forza Guardiana.
Usiamoli e denunciamo questi cialtroni. Facciamo vedere il dissenso.

Enemy of the State

by Aurelio Mustacciuoli & friends

Questa rubrica raccoglie voci critiche all’espansione statale e alla progressiva sempre maggiore invadenza nelle nostre vite con conseguente restrizioni dei diritti diritti e delle libertà. La rubrica si ispira alla figura del filosofo Murray Newton Rothbard, the “Enemy of the State” per eccellenza.

Autori Vari

Share This

Share This

Share this post with your friends!

%d bloggers like this: