Il rapporto censis sulla società italiana al 2020 è sconfortante. Vi consiglio di leggerlo (disponibile nella sezione download).
Emerge la fotografia di un paese che sta per avvitarsi nella crisi economica e sociale propria dei paesi socialisti. Un paese con mille contraddizioni, problemi, conflitti che vengono da lontano e che il covid ha fatto precipitare.
Personalmente la cosa che più mi addolora è la volontà della maggioranza di essere sudditi e di cedere totalmente alla paura al punto da scegliere di farsi dominare completamente da un governo anche quando è di incompetenti autoritari.
Di preferire una vita da schiavi, controllata dallo stato, piuttosto che vissuta pienamente, controllata dalla propria volontà.
La seconda è la quantità di rancore, di vero e proprio odio, per chi vuole qualcosa di diverso da questo, per chi vuole di più dalla vita, per chi ama la libertà.
Mi sento totalmente sopraffatto da questi sentimenti e credo che non sarò più capace di avere rapporti di amicizia e di stima con persone così profondamente diverse da me.
È triste, ma ben venga il distanziamento sociale da questa umanità.

Enemy of the State

by Aurelio Mustacciuoli & friends

Questa rubrica raccoglie voci critiche all’espansione statale e alla progressiva sempre maggiore invadenza nelle nostre vite con conseguente restrizioni dei diritti diritti e delle libertà. La rubrica si ispira alla figura del filosofo Murray Newton Rothbard, the “Enemy of the State” per eccellenza.

Autori Vari

Share This

Share This

Share this post with your friends!