Il 6 gennaio negli Stati Uniti accadrà un evento epocale senza precedenti per importanza e gravità.
150 tra parlamentari e senatori hanno dichiarato che rigetteranno gli elettori di Biden e chiederanno una commissione di inchiesta formata da 5 senatori, 5 deputati e 5 membri della corte suprema per fare luce sui brogli elettorali.
Reuter (non l’ultima agenzia) ha pubblicato un sondaggio che indica che il 36% di americani ritiene ci sia stata frode elettorale.
Gallup un altro sondaggio che afferma che il 52% degli americani considera Trump la persona più ammirata.
Rasmussen un altro sondaggio ancora che indica che il 72% degli elettori repubblicani considera Trump il punto di riferimento per il partito repubblicano.
Probabilmente il 6 gennaio ci sarà una manifestazione popolare di quasi 2 milioni di persone che chiede chiarezza.
Ma il Corriere della Sera, il nostro quotidiano di punta descrive così gli eventi americani titolando “Donald Trump furioso con Melania per il nuovo arredamento di Mar-a-Lago”.
Una stampa vergognosa che ha smesso di fare il suo dovere, ovvero riportare i fatti, per diventare la voce della propaganda politica di parte. Solo giornalisti e testate indipendenti tra cui LIBPLUS hanno cantato fuori dal coro.
RICORDATEVELO.

Pietro Agriesti

Coordinatore sezione Attualità

Share This

Share This

Share this post with your friends!