di Carlo Lottieri
 
C’è un altro punto, da considerare. Oltre che composite sul piano ideologico, le piazze sono naturalmente locali. Non c’è un unico movimento contro il vaccino di Stato e contro l’emergenzialismo giustificato dal Covid-19: ce n’è uno per città. Esistono collegamenti, senza dubbio, ma è probabile che le varie realtà ambiscano anche in futuro a gestirsi in maniera molto autonoma. Mi sento di dire che questo oltre che probabile è anche auspicabile, dato che bisogna evitare ogni forma di controllo e monopolizzazione di quanto sta confusamente emergendo.
 
 
Se prenderà forma la scommessa che ora le Piazze lanciano al Palazzo, questo avverrà allora all’insegna di un’alleanza di culture e una costellazione di città. Potrebbe essere l’avvio di qualcosa che può farci crescere tutti, attraverso un vero confronto e una messa tra parentesi di quei dogmi che oggi sembrano utili soltanto a quanti dispongono di noi.

Editoriali

by Autori Vari

Gli editorialisti di Lib+ sono persone libere e indipendenti che contribuiscono volontariamente con articoli e saggi.

Autori Vari

Share This

Share This

Share this post with your friends!