Enemy of the State

by Autori Vari

La più grande rapina della storia

La più grande rapina della storia

Un superdirettore generale, sei manager, trecento consulenti, il governo sta approntando la sua banda di predoni per la più grande rapina della storia. Sì, perché accedere ai miliardi del cosiddeto Recovery Fund non fa altro che aumentare il debito pubblico di un paese che ha il debito pubblico procapite tra i più alti del mondo e un bilancio...

read more
Un giorno della memoria

Un giorno della memoria

Dovremmo instaurare un giorno della memoria per questa fine decade. Per non dimenticare. Un governo operoso di novelli aruspici che studiando i grafici con l' R e i morti del giorno discute animatamente se la messa di natale deve essere anticipata alle 22 e se al cenone devono sedere in 6 o in 8. Che sceglie nuove palette di colori per ogni...

read more
Lo strano caso delle scarpette buffe di Lidl

Lo strano caso delle scarpette buffe di Lidl

La prima impressione che ho avuto leggendo della calca per comprare queste scarpe a 14 € da Lidl è che la quantità di imbecilli è sempre sottovalutata. Poi riflettendoci ho colto la positività del fenomeno. Si tratta di un tentativo di speculazione imprenditoriale. Chi compra lo fa pensando di guadagnare rivendendo ad un prezzo molto più alto...

read more

Mentono tutti

L'Italia affronta la pandemia con le stesse TI di marzo ma poteva il Corriere della Morte evitare di buttare un po' di merda addosso alla Svezia? No certo. La Svezia è colpevole di essere un paese che ha preferito dare indicazioni di comportamento senza autocertificazioni e divieti e ha ottenuto risultati MIGLIORI dell'Italia, che ha creato un...

read more
Pensierini automotivazionali

Pensierini automotivazionali

Sono disperato per le elezioni americane? No. Credo che Trump sarebbe stato un presidente migliore con un'idea di società miglore, più capace dell'altro di assicurare pace, libertà e benessere, ma se la maggioranza degli americani vorrà la socialdemocrazia di Biden, peggio per loro e, aimè, un po' peggio anche per me, ma non posso cambiarlo. Non...

read more
Il giocatore oscuro

Il giocatore oscuro

È imbarazzante. Tutti i media perculano Trump. I nostri senza vergogna alcuna, ma siamo abituati alla indegna qualità della nostra stampa e alla faziosità dei sinistri, oggi in frenesia autoerotica. I loro, senza curarsi di essere ormai parte politica in causa che agisce con il supporto dei social. Quest'ultimi con l'alibi del fact check sono...

read more
La minaccia

La minaccia

La misura per me è colma. Oggi andrò a presentare la mia denuncia del governo e invito tutte le persone di buona volontà a chiacchierare meno sui social e a darsi da fare, se ci tengono al loro benessere e a rimanere libere. Trovate il form di denuncia qui. Non si tratta più di pandemia. Non voglio neanche parlare della pandemia, tanto verrei...

read more

Fascist inside

Ve lo giuro. Mai avrei immaginato di assistere a una degenerazione sociale di questa entità. Un popolo che si autoproclama figlio dell'antifascismo, che ha fatto dell'apologia del fascismo un reato, ragiona, usa argomenti, fa proposte e prende provvedimenti degne del peggiore gerarca del ventennio. Qui non si tratta della retorica di sinistra che...

read more
Basta stronzate, basta ipocrisie

Basta stronzate, basta ipocrisie

Abbiamo passato mesi a discutere se il lockdown fosse necessario e se fosse un provvedimento giusto. Con i sostenitori del lockdown che accusavano palesemente chi non la pensasse come loro di non avere rispetto per la vita umana. Con i sostenitori del lockdown che dicevano che era un provvedimento temporaneo e necessario per non intasare le TI e...

read more

Il disgustoso lockdown dei vecchietti

Sul Corriere di oggi c’è la notizia dei tre i “esperti”Favero, Ichino e Rustichini (esperti in cosa poi? non certo in medicina, ma vedo che anche il Corriere sta capendo che le decisioni su cosa fare non le devono prendere i virologi). Se il covid colpisce solo sopra i 60 anni (adesso dicono, senza prove, sopra i 50) , invece di fare un lockdown...

read more

Questa rubrica raccoglie voci critiche all’espansione statale e alla progressiva sempre maggiore invadenza nelle nostre vite con conseguente restrizioni dei diritti diritti e delle libertà. La rubrica si ispira alla figura del filosofo Murray Newton Rothbard, the “Enemy of the State” per eccellenza.

Autori Vari

Share This