Mettiamo le cose nella giusta prospettiva. Noi non siamo vittime di un grande disegno, siamo vittime di idee di merda. Ma come le individuiamo? Molto semplice. Le idee di merda sono quelle che stanno dietro la canna di una pistola che deve essere per forza usata per poterle realizzare.

Dalla parte giusta di una pistola ci dovrebbero essere solo, o quantomeno “anche”, i titolari di buone idee, tipo quella per cui un individuo che viene aggredito a scopo di rapina, di stupro o minacciato se non consegna le sue cose e i suoi soldi posseduti legittimamente, deve potersi difendere dal delinquente armato che lo minaccia (o assoldare chi lo difende). Guarda caso quasi ovunque nel mondo è severamente vietato che questa buona idea (quella di potersi difendere) possa essere applicata da un individuo sotto attacco.

Un libro delle elementari pieno di idee di merda porterà per forza all’uso della violenza. Dal gender, al cambiamento climatico causato dai paesi ricchi, al dovere di pagare le tasse per mantenere milioni di migranti di anche se non potranno guadagnarsi da vivere. Ecco, queste sono (alcune) idee di merda che causeranno fortissimi dolori quando si scontreranno con la realtà del mondo in cui domina la scarsità, e a quel punto per continuare a imporre queste idee, occorreranno sempre maggiori dosi di violenza.

La stanza del garga

by Mauro Gargaglione

Cambio le mie idee molto spesso, mi succede ogni volta che capisco qualcosa in più (Autore: me)

Mauro Gargaglione

Share This

Share This

Share this post with your friends!

%d bloggers like this: