Oggi chiacchieravo con Leonardo Facco e mi ha fatto notare una cosa.
I numeri dei positivi covid (quelli dei morti non vengono neanche più riportati perché ormai sono poche unità su 60 milioni di cittadini) sono troppo bassi per giustificare lo stato di emergenza, che hanno fatto di tutto per imporre ai cittadini.
Quindi stanno favorendo gli sbarchi di clandestini nella speranza di alzare le statistiche sui positivi e mantenere ad libitum lo stato di paura.
Complottismo? Lo sarebbe, se non ci fossero prove oggettive a supporto. Lo stato di emergenza, infatti, è stato effettivamente proclamato e i numeri, nonostante la grancassa mediatica e nonostante il numero di positivi non dia alcuna indicazione sulla gravità della epidemia, sono comunque ridicolmente bassi.
La verità è che per chi ragiona sui fatti e fa critiche, l’accusa di complottismo è ridicola, quella di negazionismo poi è ovviamente un insulto, essendo questo termine utilizzato per indicare chi nega la realtà storica dell’olocausto.
Al contrario, questi governanti sono un pericolo reale per il popolo, e chi li sostiene è collaborazionista.

Enemy of the State

by Autori Vari

Questa rubrica raccoglie voci critiche all’espansione statale e alla progressiva sempre maggiore invadenza nelle nostre vite con conseguente restrizioni dei diritti diritti e delle libertà. La rubrica si ispira alla figura del filosofo Murray Newton Rothbard, the “Enemy of the State” per eccellenza.

Autori Vari

Share This

Share This

Share this post with your friends!

%d bloggers like this: