Ormai la chiesa cattolica in quanto organizzazione che conserva, protegge e divulga il corpus di valori che derivano dai Vangeli, è totalmente inadeguata a questo compito. E’ completamente succube dello Stato a livello delle più alte gerarchie e, specie con Bergoglio, ha alzato le braccia al vangelo marxista non solo in segno di resa, ma di abbraccio e condivisione. Non parliamo poi dell’intelligenza col nemico secolare rappresentato dall’Islam e dai suoi sostenitori. I cristiani autentici dovrebbero darsi da fare a sostenere e rilanciare quei valori ormai relegati in soffitta che sono la responsabilità individuale, il rispetto del risparmio, l’aiuto al vicino in difficoltà (il vicino, coi propri soldi, non qualche categoria inventata e sponsorizzata dalla politica che serve a dirottare parte del bottino del prelievo fiscale ad amici e sodali), il rispetto dei contratti, la libertà di scelta e di impresa, la difesa dei frutti del proprio lavoro, la libertà di scegliere il percorso formativo per i figli. In una parola, il libero mercato. Un cattolico e cristiano autentico i suoi valori li ritroverebbe solo nel libero mercato. Io che sono non credente e libertario mi ci ritroverei in pieno. Poi per la parte spirituale ognuno faccia come crede.

La stanza del garga

by Mauro Gargaglione

Cambio le mie idee molto spesso, mi succede ogni volta che capisco qualcosa in più (Autore: me)

Mauro Gargaglione

Share This

Share This

Share this post with your friends!

%d bloggers like this: