Io non sono complottista, ma…
Se un Papa va contro il mainstream politico su denatalità, islam, ecologismo e gender, allora quel Papa rassegna le dimissioni, per la prima volta in 6 secoli. Il suo successore dice tutto l’opposto (con buona pace dei normalizzatori che vedono “continuità”)
Se in un Paese (anche importante), un referendum viene vinto da quelli che si oppongono al programma di centralizzazione europea, allora è guerra mediatica e commerciale spietata contro quel Paese.
Se in un Paese continentale qualsiasi vince un partito che si oppone al programma di centralizzazione europea, su quel Paese si abbatte subito la scure delle sanzioni europee ed ogni pretesto è buono.
Se in Italia vince un Partito populista e anti-europeista, volano minacce di sanzioni e nessuno ci fa più credito. Se però poi va al governo un partito con lo stesso identico programma populista, ma non anti-europeo, allora va tutto bene e ci regalano decine di miliardi.
Se un premier israeliano rifiuta il dogma dei “due popoli in due Stati”, anche se trova una soluzione di pace che risulta migliore, perché più realistica, contro di lui si intentano processi tutti gli anni, si provoca la caduta del suo governo più di una volta all’anno e si continua ad organizzare elezioni anticipate, anche se le vince di nuovo tutte, la guerra contro di lui continua.
Se nella prima potenza mondiale vince un presidente estraneo ai principali club dei partiti, i media di tutto il mondo gli scatenano contro una guerra di informazione senza precedenti e alla vigilia di una rielezione parte contro di lui anche una guerriglia urbana diffusa e un boicottaggio economico massiccio.
Diciamo che non c’è un NWO, un grande vecchio o una cabina di regia, perché la pianificazione, su scala mondiale, non è semplicemente possibile. Ma quantomeno c’è conformismo, tantissimo conformismo in questo mondo.

L’Oggettivista Devoto

by Stefano Magni

Marxismo

Io non amo parlare di politically correct. Il politically correct è un mezzo, non un fine. Sei...

read more

1994

Se mai sarà possibile scrivere in futuro una storia d'Italia, libera dal condizionamento delle...

read more

Giornalista, saggista. Laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Pavia.

Una volta che si è tolta la verità all’uomo, è pura illusione pretender di renderlo libero. Verità e libertà, infatti o si congiungono insieme o insieme miseramente periscono. (San Giovanni Paolo II)

Stefano Magni

Share This

Share This

Share this post with your friends!

%d bloggers like this: