Tutti gli Articoli

Dalle piazze free vax un’alleanza contro il regime

di Carlo Lottieri   C’è un altro punto, da considerare. Oltre che composite sul piano ideologico, le piazze sono naturalmente locali. Non c’è un unico movimento contro il vaccino di Stato e contro l’emergenzialismo giustificato dal Covid-19: ce n’è uno per città. Esistono collegamenti, senza dubbio, ma è probabile che le varie realtà ambiscano anche in futuro a gestirsi in maniera molto...

read more

Lettera di un Medico Ignoto

Dati i tempi che stiamo vivendo, i miei studi universitari di medicina finiscono piano piano per riaffiorare, e le vecchie conoscenze si rafforzano di nuovi, per me inediti contenuti, che mi portano a conclusioni che forse vale la pena condividere, nella speranza che possano contribuire in qualche modo a portare un po' di chiarezza in un discorso estremamente ricco, ma troppo spesso caotico e...

read more
Una società matura o una società impaurita

Una società matura o una società impaurita

Alla domanda "perché si fa tutto questo?". La risposta di chi pensa di essere nel giusto è "Lo si fa perché è necessario". Supponiamo lo sia (ma non lo è, è evidentemente una delle scelte possibili); si tratta pur sempre di drastiche riduzioni di libertà civili ed economiche. Dovrebbe esserci la massima attenzione a far percepire queste misure come temporanee, a scusarsi con la popolazione per...

read more

28 – Monetarismo e Scuola Austriaca

da "La Grande Depressione", 1963, di Murray N. Rothbard, Introduzione alla seconda edizione, 1971, pag. 19-20   Assieme alla rinnovata enfasi sul ciclo economico, la fine degli anni 60 ha visto emergere la scuola monetarista di Chicago, capeggiata da Milton Friedman, che si pone come alternativa alla keynesiana politica fiscale compensatoria. L'approccio di Chicago fornisce un benvenuto ritorno...

read more

27 – Società di ceto e capitalismo

da "La mentalità anticapitalistica", di Ludwig von Mises, 1956, pag. 26-28 È abbastanza usuale paragonare gli imprenditori ed i capitalisti dell'economia di mercato agli aristocratici di una società di ceto. Alla base del paragone, vi sono le ricchezze comuni ad entrambi i gruppi, contro le condizioni relativamente precarie degli altri uomini. Ricorrendo a questa metafora, non si riesce però a...

read more

26 – Una “società commerciale” può sopravvivere ?

UNA "SOCIETÀ COMMERCIALE" PUÒ SOPRAVVIVERE? da "L'ordine senza piano" di Lorenzo Infantino, 2011, pag.34-35 Occorre capire, aggiunge Mandeville, che "chiunque abbia qualche amor proprio terrà in debito conto la propria reputazione. Se sa di correre grossi rischi di essere scoperto e non è sicuro di poter rimanere impunito, pure un uomo privo di saldi principi eviterà di rubare". Anche se...

read more
36

36

Lo sapevate che... la parola obbedienza deriva dal latino ob= dinnanzi e dal verbo audire= ascoltare. Obbedire significa letteralmente ascoltare chi sta dinnanzi, in altri termini, prestare ascolto. Tenendo conto di quest’etimologia, la vera obbedienza non nasce dalla paura, dal conformismo o da un atteggiamento servile, "da lecchini", bensì obbedire significa prestare ascolto, tenere in...

read more
1

1

Noi viviamo seguendo l'esempio altrui e, invece di regolarci secondo ragione, ci lasciamo trascinare dalla consuetudine. Se fossero pochi a fare una cosa, noi non avremmo voglia di imitarli; ma una volta che s'è generalizzata una moda, la seguiamo, nella convinzione che una cosa diventi onorevole se è fatta da molte persone. Così per noi l'errore prende il posto dell'azione retta quando è...

read more
2

2

Nella misura in cui l'amore cresce in te, cresce anche la tua bellezza, poiché l'amore è la bellezza dell'anima. Sant'Agostino. (Nella foto: Sandro Botticelli, Nascita di Venere, dettaglio.) Professor Xby Professor X facebook pageTi piace leggere? Ti interessi di filosofia? Il Professore ti da il benvenuto nella stanza d’isolamento 103, una pagina dedicata ai libri e alla filosofia.

read more
3

3

La gente non si accontenta di guadagnare quanto basta per vivere e mantenere la famiglia, di avere un lavoro e di eseguirlo in modo onesto e coscienzioso... no, vuole di più. Vuole esprimere le proprie idee, e realizzare progetti. Gli uomini non desiderano soltanto un’occupazione mediante la quale guadagnarsi da vivere, ma la possibilità di seguire la propria vocazione. Altrimenti l’esistenza...

read more
4

4

Non temete gli uomini e non abbiate paura del domani. Non pensate mai di essere soli o deboli. Il solo nemico che dovete temere siete voi stessi. La paura e la sfiducia nel futuro sono le madri funeste di tutti i fallimenti, e attraggono le cattive influenze e con esse il disastro. Se studiate con attenzione le persone di buona fortuna, vedrete che, intuitivamente, esse osservano gran parte...

read more
5

5

Io vorrei farti dormire, ma… come i personaggi delle favole, che dormono per svegliarsi solo il giorno in cui saranno felici. Ma succederà così anche a te. Un giorno tu ti sveglierai e vedrai una bella giornata. Ci sarà il sole, e tutto sarà nuovo, cambiato, limpido. Quello che prima ti sembrava impossibile diventerà semplice, normale. Non ci credi? Io sono sicuro. E presto. Anche domani. Fëdor...

read more
6

6

Non ti auguro un dono qualsiasi, ti auguro soltanto quello che i più non hanno. Ti auguro tempo, per divertirti e per ridere; se lo impiegherai bene potrai ricavarne qualcosa. Ti auguro tempo, per il tuo fare e il tuo pensare, non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri. Ti auguro tempo, non per affrettarti a correre, ma tempo per essere contento. Ti auguro tempo, non soltanto per...

read more
7

7

Lo sapevate che... Caravaggio venne arrestato per possesso d’armi, condannato per aver insultato le guardie cittadine, accusato di aver lanciato addosso ad un garzone d’osteria un piatto di carciofi, ricercato per aver ferito gravemente un notaio. Tutto questo ha contribuito alla sua fama di pittore maledetto, in cui genio e sregolatezza sono fusi. Ma, a dispetto del sua vita burrascosa, i...

read more
8

8

I mostri esistono, ma sono troppo pochi per essere veramente pericolosi; sono più pericolosi gli uomini comuni, i funzionari pronti a credere e ad obbedire senza discutere. Primo Levi, “Se questo è un uomo” Professor Xby Professor X facebook pageTi piace leggere? Ti interessi di filosofia? Il Professore ti da il benvenuto nella stanza d’isolamento 103, una pagina dedicata ai libri e alla...

read more
9

9

Ma non lo sai che non si è mai soli? E che dovunque ci portiamo addosso tutto il peso del nostro passato e anche quello del nostro futuro? Tutti quelli che abbiamo ucciso sono sempre con noi. E fossero solo loro, poco male. Ma ci sono anche quelli che abbiamo amato, quelli che non abbiamo amato e ci hanno amato, il rimpianto, il desiderio, il disincanto e la dolcezza... Ah, se soltanto potessi...

read more

Obiezioni allo stato estinto

(continua) Quando osservo che lo stato è estinto mi si obietta, non senza ragione, che esso è presente in tutte le manifestazioni della vita civile ed entra nelle più minuziose fessure dell’esistenza. Che determina e controlla fin nei dettagli i comportamenti anche privati di tutti. E che preleva dalle tasche, per restituire sotto forma di tormenti burocratici, quella che arbitrariamente fissa...

read more
10

10

Sono felice che non corri qua e là e non ti agiti in continui spostamenti, perché ciò è proprio di uno spirito malato: per me, invece, il primo segno di un animo equilibrato è la capacità di starsene tranquilli in un posto e in compagnia di se stesso. Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio. Professor Xby Professor X facebook pageTi piace leggere? Ti interessi di filosofia? Il Professore ti da il...

read more
11

11

La propensione alla felicità è accessibile a qualsiasi essere umano, a prescindere dalla sua ricchezza, dalla sua condizione sociale, dalle sue capacità intellettuali, dalle sue condizioni di salute. Perché la felicità non dipende tanto dal piacere, dall'amore, dalla considerazione o dall'ammirazione altrui, quanto dalla piena accettazione di sé. [...] La felicità si guadagna attenendosi alla...

read more

25 – Mises e Rothbard: punti di dissenso

Da "La Grande Depressione" di Murray N. Rothbard. Prefazione di Lorenzo Infantino, pag. 29 - 31 Se Mises e Rothbard sono stati accomunati dall'idea del mercato come luogo della scelta e come strumento di libertà, su altri punti si sono trovati su sponde contrapposte. Essi hanno tuttavia attribuito maggiore importanza all'itinerario che insieme avrebbero potuto percorrere. E hanno lasciato ai...

read more
12

12

La gente è strana: si infastidisce sempre per cose banali, e poi dei problemi gravi come il totale spreco della propria esistenza, sembra accorgersene a stento. Charles Bukowski. (Nella foto: Francesco Hayez, La Maddalena penitente, dettaglio.) Professor Xby Professor X facebook pageTi piace leggere? Ti interessi di filosofia? Il Professore ti da il benvenuto nella stanza d’isolamento 103, una...

read more
13

13

Lo sapevate che... la parola scegliere deriva dal verbo latino ex-eligere. Ex= da + eligere = selezionare, preferire. In ogni scelta, pertanto, è sempre insita una rinuncia, ma scegliere è anche un atto di coraggio, significa abbandonare qualcosa in favore di qualcos’altro. L’uomo che si astiene dallo scegliere spreca la sua esistenza nella miope sfera della sicurezza, distruggendo il senso più...

read more
14

14

Non essere amati è una semplice sfortuna: la vera disgrazia è non amare. Albert Camus. Professor Xby Professor X facebook pageTi piace leggere? Ti interessi di filosofia? Il Professore ti da il benvenuto nella stanza d’isolamento 103, una pagina dedicata ai libri e alla filosofia.

read more
Share This