Io non so se vi siete già resi conto che in Italia è tornato il proibizionismo. Perché, con il pretesto della pandemia, hanno vietato l’acquisto di alcolici dopo una certa ora, alle 21 in quasi tutta Italia, alle 18 in Lombardia. Io posso capire anche il divieto di assembramenti, anche se il coprifuoco che è stato deciso mi pare ‘nu poco esagerato. Ma il divieto di comprare alcolici dopo una certa ora, anche se si è da soli e in un supermercato, non c’entra veramente niente con la lotta alla pandemia. Quindi credo che sia ormai chiaro a tutti (o meglio, dovrebbe essere chiaro a tutti) che la pandemia è un pretesto, ma lo stato d’emergenza serve alle forze di governo per realizzare tutti i loro sogni proibizionisti, sulla nostra pelle. Oltre alla realizzazione delle nazionalizzazioni (tramite Cassa Depositi e Prestiti) e della distruzione della piccola e media impresa privata, tutti sogni nel cassetto di questa coalizione di estrema sinistra che ci governa.

L’Oggettivista Devoto

by Stefano Magni

Marxismo

Io non amo parlare di politically correct. Il politically correct è un mezzo, non un fine. Sei...

read more

1994

Se mai sarà possibile scrivere in futuro una storia d'Italia, libera dal condizionamento delle...

read more

Giornalista, saggista. Laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Pavia.

Una volta che si è tolta la verità all’uomo, è pura illusione pretender di renderlo libero. Verità e libertà, infatti o si congiungono insieme o insieme miseramente periscono. (San Giovanni Paolo II)

Stefano Magni

Share This

Share This

Share this post with your friends!

%d bloggers like this: