Un presidente del consiglio si fa beffe delle leggi e della costituzione e gestisce una crisi sanitaria come un novello duce.
Fioccano le denunce da ogni parte d’Italia per cosucce come
– delitti colposi contro la salute;
– omicidio colposo;
– abuso d’ufficio;
– attentato contro la Costituzione;
– attentato contro i diritti politici del cittadino.

La Magistratura che ha unilateralmente deciso a priori che NON processerà Conte, non ha neanche il coraggio di dirlo apertamente. Quindi apre un procedimento e emette sei “avvisi di garanzia” a Conte e compagni. Ma al contrario di altri avvisi di garanzia usati come clave politiche, questi non contano, sono acqua fresca. Sono un “atto dovuto” per prendere in giro quei tanti italiani, tra cui avvocati e giuristi, che hanno denunciato la violazione di leggi e della Costituzione.

La procura infatti si è affrettata a dire che chiederà l’archiviazione, perché non c’è fondamento. E tuttavia ha fatto la moina di una indagine finta.

Più che un atto dovuto, una presa per il culo “dovuta”.  È così che funziona la giustizia ai tempi di palamara.

Enemy of the State

by Autori Vari

Questa rubrica raccoglie voci critiche all’espansione statale e alla progressiva sempre maggiore invadenza nelle nostre vite con conseguente restrizioni dei diritti diritti e delle libertà. La rubrica si ispira alla figura del filosofo Murray Newton Rothbard, the “Enemy of the State” per eccellenza.

Autori Vari

Share This

Share This

Share this post with your friends!

%d bloggers like this: