Caro presidente Conte mi chiamo Maicol Nait Zuccarulo, e sono un bambino di 6 anni di Cornate d’Adda.
Il mio papà sta via di casa sempre più spesso per passare tempo con un suo amico.
Quando é a casa passa il tempo a insultarsi con la mamma, la mamma lo chiama flocio impotente, e lui la chiama tloia e arrivano a un passo da mettersi le mani addosso.
Se ci metti il locodaun si ammazzano davvero. Dato che la mamma non lo vuole più vedere in casa, puoi fargli avere un milione? Così fa il locodaun con Paola Saulino e a scuola non mi prendono per il culo, che già stanno iniziando, Cornate é piccola e la gente mormora pure con la mascherina, le distanze e la pulizia delle manine che facciamo sempre.
Scusa se ti do del tu, ma come usare correttamente il lei non ce l’hanno ancora insegnato, i professori appena arrivano si mettono in malattia, li vediamo quando va bene il primo giorno, e siamo già arrivati al decimo.
Nella foto l’amico di papà.

La reazione dei mercati…

by Francesco Tedeschi

Personal Financial Advisor e studioso di economia austriaca. 

Citazioni opreferite: “Forget’abbout’it” ( Che te lo dico a fare ); “The best is yet to come – Frank Sinatra” (Il meglio deve ancora venire – Ligabbue)

Francesco Tedeschi

Share This

Share This

Share this post with your friends!

%d bloggers like this: